Calabria, la Madonna fa l'inchino al boss durante processione

Santi che s’inchinano ai boss

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Sono passati diversi mesi dalla vicenda di Oppido Mamertina (RC) dove, durante una processione religiosa, venne effettuato “l’inchino” della Madonna sotto la casa del boss locale. A seguito di questa vicenda, molte altre hanno scioccato l’Italia tramite i tg ed è emerso quanto le mafie siano strettamente legate alla sfera religiosa nel nostro Paese.

About Chiara Grasso

COLLABORATRICE | Classe 1991, studia legge presso l’Università degli Studi di Catania ed è militante nei GD. Il suo sogno è una Sicilia dove si possa respirare il fresco profumo della libertà, liberi dalle mafie.

grand-place-de-bruxelles-visoterra-36039

Erasmus a Bruxelles: tutto il mondo in una sola città

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

Venerdì sera, 20 anni e una tazza di tè davanti alla tv. Non esattamente quello che ci si aspetterebbe da una giovane italiana in Erasmus, in una città che appartiene al mondo intero.

About Alessia Del Vasto

COLLABORATRICE | Classe 1994, di origini partenopee. EU Studies Fair Ambassador per POLITICO Europe, studia Scienze Politiche Internazionali presso l'Università di Pisa. Ha trascorso quest'anno accademico in Belgio, tra gaufres e case con i mattoncini rossi, per vivere quello che le piace definire "il sogno europeo".

giovani

Il ruolo dei giovani nella nostra epoca

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

Nell’era della globalizzazione e degli smartphone, del multiculturalismo e dei leggings, il ruolo interpretato dai giovani assume un valore di fondamentale importanza. Ma chi sono in realtà i giovani? E’ giusto considerarli tutti uguali? E su quali occorre scommettere?

About Emanuele Grillo

DIRETTORE RESPONSABILE | Classe 1991, siciliano fino al midollo. Studente di Giurisprudenza, ha frequentato il Liceo Classico della sua città. Appassionato di scrittura, ha vinto numerosi premi. Immerso nella musica sin da piccolo, suona il pianoforte e ha maturato una certa esperienza in ambito corale-polifonico. Idealista, sognatore e pragmatico all'occorrenza, aspira a cambiare il mondo e a tirar fuori il meglio dalle persone; nel tempo libero, comunque, ritorna coi piedi per terra. Europeista ed antifascista convinto, progressista, crede nella giustizia sociale e nel rispetto degli ultimi. Ritiene che la legalità non sia mai un optional. Ama i viaggi, la lettura, la sua terra, il mare e i boschi. Di fede juventina da quando ha memoria, fotografo a fasi alterne, nutre un amore nascosto per l'Oriente.

050713-003

L’articolo 18 e la battaglia per la dignità

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Politica ed Economia, Quorum, Recenti

La battaglia sull’articolo 18 è appena iniziata. Ma in realtà si tratta di un falso problema, dunque la sua difesa è una battaglia per la dignità di ciascun lavoratore.

About Fabiano Catania

COLLABORATORE | Classe 1990, siciliano di nascita ma pisano di adozione. Station Manager di RadioEco, radio dell'Ateneo di Pisa, da sempre ha una grande passione per la scrittura e l’informazione libera. Si interessa di musica indipendente ed è un appassionato del cinema d’autore.

Napoli, corteo di protesta per Davide Bifolco

Quando il punto di vista diventa unico “giudice”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

La legge, la morale, l’etica, la politica, l’informazione e la propaganda: termini tendenzialmente appartenenti allo stesso campo semantico, eppure in alcune occasioni più divergenti di quanto si possa anche solo lontanamente immaginare. A creare le differenze tra i concetti e tra i diversi modi di interpretare la realtà è, da sempre, il punto di vista. Ma quali sono le conseguenze?

About Martina Cimino

COLLABORATRICE | Classe 1993 e originaria di Teggiano (SA), vive a Pisa dove studia Giurisprudenza. Appassionata di letteratura, politica, storia e cinema, sogna un mondo in cui le giornate non durino soltanto ventiquattro ore.