gilmore-girls-a-year-in-the-life

Revival riuscito per “Gilmore Girls”?

Pubblicato il Pubblicato in Musica e Arti Visive, Recenti, Settima Arte

Attenzione: l’articolo contiene spoiler

 

ar-161119684-1In queste settimane numerose opinioni sono emerse riguardo al ritorno di Gilmore Girls (in italiano: Una mamma per amica). Era il 2007 quando la settima stagione terminò e le aspettative di milioni di fan, che avevano detto addio alle vite di Lorelai (interpretata da Lauren Graham) e Rory Gilmore (interpretata da Alexis Bledel), erano molte. Quella che può essere definitiva l’ottava stagione della serie – suddivisa in quattro episodi da novanta minuti – è uscita su Netflix lo scorso 25 NovembreUna mamma per amica: di nuovo insieme è sembrato un assaggio di possibili nuove stagioni più che la conclusione netta che molti desideravano. Ci saranno nuovi episodi? Dan Palladino e Amy Sherman-Palladino, sceneggiatori della serie, non si pronunciano.

Dalla mia prospettiva, ho trovato semplicistico scegliere per ogni puntata il nome di una delle quattro stagioni. Di fatti, pubblicare gli appuntamenti con le ragazze Gilmore in una volta non è stata la scelta migliore; molti fan hanno optato per una maratona di sei ore in modo da sfamare la propria curiosità e arrivare velocemente alla conclusione. Una cadenza quantomeno mensile per i nuovi episodi – che hanno una durata quasi tripla rispetto alle puntate classiche di una qualunque serie web o TV – sarebbe stata più coerente con la scelta delle quattro stagioni e avrebbe dato modo ai seguaci della serie di apprezzare maggiormente ogni singolo episodio creando maggiore attenzione ai dettagli e ai personaggi secondari che hanno reso unica Una mamma per amica da sempre.

Inverno a Stars Hollow - Lorelai e Rory
Una scena tratta dall’episodio “Inverno”, Stars Hollow: le attrici statunitensi Lauren Graham (1967) e Alexis Bledel (1981) rispettivamente nei panni di Lorelai e Rory Gilmore

Inverno è il primo appuntamento: dopo qualche veloce accenno di battute delle stagioni precedenti, torniamo spensierati alla realtà e alla caratteristica cittadina di Stars Hollow con le sue mille stranezze e i tanti personaggi eccentrici che la contraddistinguono da Kirk con il suo maialino da compagnia a Taylor impegnato con il dramma delle fosse biologiche. I creatori della serie ci fanno sentire subito a casa con l’atmosfera invernale tanto adorata da Lorelai, amante della neve. Infatti, una delle espressioni ripetute in questo episodio dalla donna è proprio «I smell snow», ovvero «Sento l’odore della neve». Ma Inverno non è solo un tuffo nel passato, è un ponte con le novità della vita di Rory e Lorelai che incontriamo nel Gazebo al centro della piazza di Stars Hollow per iniziare un tour di aggiornamenti. Questo episodio, ricco di emotività a causa anche del funerale di Richard Gilmore, introduce le due ragazze e le loro vite con divertenti scambi di battute. Ci mancavano.

Primavera inizia con la calma che ci aveva trasmesso il ritorno a Stars Hollow ma in realtà è una discesa nella vita di Rory sia dal punto di vista sentimentale che lavorativo. La giovane donna non ha costruito niente di ciò che il pubblico poteva aspettarsi.

Estate - Lorelai e Rory Gilmore
Una scena tratta dall’episodio “Estate”

Estate pone i riflettori sulla vita di Lorelai. Infatti, vengono messe in evidenza tensioni tra lei e Luke, ma anche tra lei e Rory che vuole scrivere un libro autobiografico ispirandosi proprio alle ragazze Gilmore.

Per ultimo, Autunno racconta una Lorelai alla ricerca di se stessa che vuole affrontare la natura, ma in realtà trova solo il coraggio di fare pace con la madre per l’ennesima volta, e forse una volta per tutte; mentre Rory dice addio a Logan Huntzberger e continua a scrivere il suo libro forse per uscire da questo momento buio della sua carriera. Lorelai trova la pace necessaria per sposarsi, ma Rory? L’accuratezza con cui si risolve la vita della madre nel finale non ha confronti con il niente che accade nella vita di Rory. Il personaggio non ha una rivincita, anzi serve solo a chiudere il cerchio con una gravidanza inaspettata, come se la figlia di Stars Hollow non riuscisse – nonostante la sua invidiabile laurea in Giornalismo a Yale e mille promesse – a sfuggire dallo stesso destino della madre. Rory e i suoi sogni sembrano molto più lontani da dove eravamo rimasti alla fine della settima stagione. In questo finale la vera protagonista è Lorelai. Salvo che nuovi episodi non siano dietro l’angolo, Rory Gilmore appare come un ricordo sfuocato di ambizioni e sogni. Non rappresenta più la ragazza determinata e inquadrata da imitare, torna ad essere umana ma totalmente diversa; quasi irriconoscibile per i suoi fan.

Infine, Amy Sherman-Palladino ha voluto mantenere un finale troppo disincantato e quasi scontato, vista la struttura circolare della storia, al quale aveva già pensato dalla prima stagione. «Per questo revival avevamo in mente un percorso specifico, e lo abbiamo completato. Quindi questi episodi rappresentano esattamente ciò che volevamo fare». Ha riferito la sceneggiatrice all’Hollywood Reporter. I dialoghi sono sempre velocissimi e interessanti, ma per un revival ben riuscito Una mamma per amica richiedeva più episodi.

Questo accenno alle novità non fa giustizia alla magia dei suoi personaggi: una nuova stagione sarebbe d’obbligo.

 

 


 

Immagine in evidenza: clicca qui

Fonti Immagini:

n.1 -> clicca qui

n.2 -> clicca qui

n.3 -> clicca qui

About Corinna Rombi

REDATTRICE | Nata a Siena nel 1991, è laureata presso la John Cabot - Università americana a Roma, in comunicazioni, media e marketing. Durante gli studi vive prima a New York e poi a Miami, dove sviluppa la sua passione per la fotografia e la recitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *