Loreena-McKennitt-loreena-mckennitt-36887363-1024-768

Loreena McKennitt: l’umano dietro al divino

Pubblicato il Pubblicato in Musica e Arti Visive, Recenti, The Musical Box

LOREENA MCKENNITT: L’UMANO DIETRO AL DIVINO

“Elemental” è l’album d’esordio della cantante canadese Loreena McKennitt, pubblicato nel 1985

Loreena McKennitt ha una voce straordinaria. Limpida ma potente, trasmette una serenità profonda, capace di acquietare gli animi più tormentati. La sua presenza, sul palco e non solo, evoca qualcosa di divino. A guardarla suonare l’arpa, con la sua lunga chioma di capelli rossi, sembra di vedere una creatura mitica, appartenente ad un altro tempo e ad un altro mondo. Loreena è autrice, cantante, musicista, una storica e anche la manager di successo della propria carriera.

Cresciuta in Manitoba, Canada, Loreena voleva diventare veterinaria. Ma, a pochi mesi dall’inizio dei suoi studi, la musica si fece largo nella sua vita. Usando le sua parole, fu la musica a scegliere lei, e non lei a scegliere la musica. Quello che sì scelse Loreena fu la strada da percorrere. Dopo aver visto una mostra sui Celti a Venezia, decise di trarre ispirazione dalle loro vicende e dalle loro canzoni per il suo personale processo creativo. Il viaggio artistico di Loreena prende le mosse da una profonda conoscenza della storia, a cui si aggiunge l’esperienza diretta di luoghi e stili di vita: i Celti l’hanno portata in Irlanda, in Grecia, in Medio Oriente, in Cina. Alla scoperta della storia, della poesia e della musica, a cui Loreena restituisce la forza vibrante del reale, l’emozione profonda dell’essere umano, costantemente in viaggio lungo le vie della terra.

Dall’inizio della sua carriera, Loreena gestisce da sola tutto quello che ha a che vedere con la sua musica. Lei stessa produsse la sua prima registrazione, Elemental, e si occupò di distribuirla. Due album più tardi, dopo anni di autogestione della propria carriera, firmò un contratto con la Warner Music Group. Negoziò un famoso accordo che le lasciava molta libertà, in termini che pochi altri artisti sono in grado di ottenere. Dal 1985 Loreena gestisce la sua propria casa discografica, Quinlan Road. Una piccola realtà in un panorama di grandi industrie e rapidi cambiamenti, che permette a Loreena totale libertà di espressione. Al costo, ovviamente, di un’impeccabile gestione. Non è facile immaginare Loreena destreggiarsi fra telefonate, e-mail e fogli di Excel. Eppure, le sue giornate sono in massima parte così. Lei è una abile manager, che dirige ed organizza la propria carriera musicale con le sue forze.

 

 

Loreena è anche attiva promotrice di vari progetti filantropici. Nel 1998, un tragico incidente di navigazione lacustre costò la vita al suo fidanzato e ad altre due persone a lei molto vicine. Loreena è sempre stata poco incline a parlare pubblicamente di quello che ha significato per lei l’incidente, ma da allora ha lavorato per promuovere la sicurezza della navigazione nei laghi del Canada. Dopo l’incidente, Loreena assistette a giorni di vane ricerche e pensò a come si sarebbero potute salvare le vite dei naufraghi. Per cercare di prevenire future tragedie, creò il Cook-Rees Memorial Fund For Water Search and Safety, finanziandolo con il ricavato delle vendite del suo album Live in Paris and Toronto. In parte grazie al suo impegno per il Cook-Rees Memorial Fund, nel Dicembre del 2006 Loreena diventa Colonnello Onorario del 435 Transport and Rescue Squadron di Winnipeg, Manitoba. Nel Settembre del 2015 è diventata Colonnello Onorario della Royal Canadian Air Force.

Il 31 di Ottobre si è concluso il tour di Loreena in Canada e negli Stati Uniti. Il suo concerto a Collingswood (New Jersey) il giorno prima, è stato una serata magica. In una intima atmosfera di genuina condivisione, Loreena ha alternato canzoni e aneddoti, quasi come se si trattasse di un informale incontro fra amici. Ai momenti di musica si succedevano momenti di spensierate risate; a spiegazioni storiche seguivano rappresentazioni musicali e poetiche di grandissima intensità. Loreena ha parlato di molti dei suoi interessi, ha portato con sé delle zucche intagliate, ha fatto ridere il pubblico con i suoi aneddoti carichi di gioiosa ironia. Ha cantato e incantato, con la sua incredibile capacità di trasmettere serenità e ispirazione. Il tutto in una perfetta armonia fra il mito e la realtà, fra lo studio e l’emozione, seguendo il viaggio dell’umanità nel tempo e nello spazio.

Siamo tornati a casa con la sensazione di essere stati ospiti di una cara, straordinaria amica.

 

91udk9CmF0L._SL1500_
Loreena Isabel Irene McKennitt (1957) è una cantautrice e polistrumentista canadese

 

—oooOOOooo—

 

LOREENA MCKENNITT: THE HUMAN BEHIND THE DIVINE

“Elemental” is the debut album by Canadian singer-songwriter and instrumentalist Loreena McKennitt and the vehicle with which she launched the Quinlan Road label

Loreena McKennitt has an extraordinary voice. Clear yet powerful, it transmits a deep feeling of peacefulness, able to soothe the most tormented spirits. Her presence, on stage but not only, evokes something divine. Looking at her playing the harp, her long red hair glowing, it seems to see a mythical creature, belonging to another world and to another time. Loreena is an author, a singer, a musician, a historian and also the successful manager of her own career.

Grown in Manitoba, Canada, Loreena wanted to become a veterinary. However, a few months after her studies began, music entered her life. In her own words, music choose her, rather than she, it. What Loreena did choose was the way to follow. After seeing an exhibition on the Celts in Venice, she decided to take inspiration from their stories and their songs for her own creative experience. Loreena’s artistic journey starts from a deep knowledge of history, as well as the direct experience of places and lifestyles: Celts have taken her to Ireland, to Greece, to the Middle East, to China. Seeking history, poetry and music, to which Loreena gives back the vibrant force of the real, the deep emotion of humanity in a constant journey along the path of the earth.

Since the beginning of her career, Loreena has managed by herself all that has to do with her music. She produced her own first record, Elemental, and distributed it. Two albums later, after years of self-management, she signed a contract with Warner Music Group. She negotiated a famous contract, in terms that few other artists are in the position to obtain. Since 1985 Loreena manages her own record label, Quinlan Road. A relatively small reality in a realm of big industries and rapid changes, which grants Loreena total freedom of expression. At the price, of course, of a impeccable management. It’s not easy to picture Loreena while dealing with phone calls, emails and Excel sheets. And yet, her days look like that for the most part. She is a skillful manager, who directs and organizes her career with her own strength.

 

 

Loreena also promotes various philanthropic projects. In 1998, a tragic sailing accident cost the life of her fiancé and two other people close to her. Loreena was never keen on publicly talking about what the accident meant to her, but since then she has worked to promote water security in Canada. After the accident, Loreena witnessed various attempts of vain research and though of how the lives of the three men could have been saved. With the goal to prevent future tragedies, she created the Cook-Rees Memorial Fund For Water Search and Safety, with the sales of her album Live in Paris and Toronto. Partly because of her commitment in the Cook-Rees Memorial Fund, in December 2006 Loreena became Honorary Colonel of the 435 Transport and Rescue Squadron in Winnipeg, Manitoba. In September 2015 became Honorary Colonel of the Royal Canadian Air Force.

October, 31 was the last date of Loreena’s tour in Canada and United States. Her concert in Collingswood (New Jersey), the day before, was a magical evening. In an intimate atmosphere of genuine sharing, Loreena alternated songs and anecdotes, as if the performance was rather an informal gathering with friends. Music was followed by light-hearted laughter; historical explanations were illustrated by intense performances made of music and poetry. Loreena spoke about many of her interests, brought with her carved halloween pumpkins and made the public laugh with her ironic and joyful stories. She sang and enchanted, with her incredible capability of transmit peacefulness and inspiration. All this in a perfect harmony between myth and reality, studies and emotions, following humanity’s journey across time and space.

We went home feeling that we had been the guests of a dear, extraordinary friend.

 

91udk9CmF0L._SL1500_
Loreena Isabel Irene McKennitt, CM OM (1957) is a Canadian musician, composer, harpist, accordionist and pianist who writes, records and performs world music with Celtic and Middle Eastern themes

 

——————–

Immagine in evidenza: clicca qui

Fonti Immagini:

n.1 -> clicca qui

n.2 -> clicca qui

About Isabella Cannatà

COLLABORATRICE | 27 anni, laureata in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Torino. Appassionata di Diritto Internazionale ed esperta in traslochi. Ha vissuto per qualche anno a Buenos Aires.

Un pensiero su “Loreena McKennitt: l’umano dietro al divino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *