34168510-03ef-49c4-a2f6-52344f7e4ab2_large

Quella ineludibile ricerca di verità e giustizia per Giulio Regeni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Giulio Regeni scomparve il 25 Gennaio 2016 al Cairo mentre si dirigeva verso un incontro con un amico. Per nove giorni non si ebbero notizie fino al 3 Febbraio, quando fu ritrovato il suo cadavere, martoriato da evidenti segni di tortura. Giulio era un ricercatore dell’Università di Cambridge: era in Egitto per condurre degli studi sui trend economici, sociali e storici del Paese. Ma soprattutto Giulio era una persona, un cittadino del mondo, uno dei tanti ricercatori italiani emigrati all’estero ma sempre memore delle sue radici. La sua morte non è un episodio: continuiamo ad impegnarci per la ricerca della verità e della giustizia.

About Giulia Masciavè

REDATTRICE | Classe 1994, pugliese, laureata in Studi Internazionali a Trento. Ha vissuto qualche mese in Germania, con cui è stato amore a prima vista, un po' come con i Pink Floyd e i Coldplay. Risiede attualmente in Svezia per seguire un master in Media & Communication Studies Non ama: sessisti, razzisti, omofobi, formaggio sulla pasta e cime di rapa. Difende la libertà di espressione, ma è consapevole che essa talvolta generi idee del cavolo.

Africanonseizero

L’impatto di AMREF dal 1956 ai giorni nostri: “Dottori volanti” e “Voci di Confine”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

L’Amref Health Africa nasce come ONG in una comunità keniota nel 1956, anno in cui tre chirurghi decidono di fondare un’organizzazione con l’obiettivo di migliorare il livello di salute medio africano attraverso il coinvolgimento attivo delle comunità locali. Michael Wood, Archibald McIndoe e Tom Rees sono i nomi dei tre promotori di questa ONG. Scopriamo insieme le loro attività e i loro traguardi raggiunti.

About Erica Ceola

REDATTRICE | Classe 1994, veneta. Laureata in Relazioni Internazionali, è iscritta alla magistrale in Storia dei conflitti contemporanei presso l'Università di Bologna. Attualmente vive a Parigi, dove frequenta l'Università "La Sorbona". Topo di biblioteca, appassionata di vini e film Anni '50, ha deciso di dare forma al suo fanatismo per la storia scrivendo per "La Voce del Gattopardo".

Rape_of_Prosepina_September_2015-2b

La banalità della violenza sessuale

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

La violenza sessuale è un crimine talmente diffuso da essere banale, nel senso che avviene nell’intimità familiare, tra le lenzuola di una coppia, dopo le risate tra amici. Eppure quando si commenta tale crimine si tende a sottolinearne la mostruosità. È davvero necessario essere dei mostri per commettere un crimine del genere? Quanti di noi nell’intimità della coppia o della famiglia si rivela essere un mostro?

About Giada Negri

REDATTRICE | Classe 1994, lombarda. Laureata in politica economica eurasiatica ed energia al King's College London, è un'irrimediabile ottimista. Appassionata di geopolitica, ama conoscere nuove culture attraverso le storie della gente. Attualmente lavora a Bruxelles come Campaign Officer per lo European Civic Forum.

sud-sudan1

Tragedia e disperazione in Sudan del Sud

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Esistono posti al mondo nei quali la guerra è di casa, al punto che la notizia dei conflitti in atto non arriva quasi più, se non sporadicamente, sui nostri giornali: il Sudan del Sud (South Sudan) è uno di questi. Nato ufficialmente nel 2011 dopo che l’indipendenza dal Sudan fu ufficialmente dichiarata, il giovane Stato africano non ha conosciuto altro che sofferenza. Proviamo a scoprire insieme le cause di questa situazione angosciante.

About Maria Parenti

COLLABORATRICE | Classe 1988, emiliana. Laureata in Lettere, è appassionata da sempre alle tematiche ambientali e si sta ancora chiedendo cosa vuol fare da grande. Nel frattempo, tra un lavoro e l'altro, si è iscritta ad una specialistica in Economia e si è temporaneamente trasferita a Bruxelles. La contraddistinguono l'amore per la musica metal e per il cibo vegano.

verità-per-giulio-regeni

Giulio Regeni: diciassette mesi e nessuna verità

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Giulio Regeni, ricercatore presso l’Università di Cambridge, scompariva al Cairo, capitale egiziana, il 25 Gennaio 2016. Il suo corpo veniva ritrovato il 3 Febbraio 2016, nove giorni dopo, in una strada trafficata della città. Diciassette mesi più tardi, non si hanno i nomi degli aguzzini e assassini del giovane friulano né si sa il vero movente del suo omicidio. A volte mi viene chiesto il motivo del mio impegno per ottenere verità e giustizia per Giulio Regeni. Semplice: perché lui è rimasto fino alla fine un giornalista etico. E io non voglio essere da meno.

About Giulia Masciavè

REDATTRICE | Classe 1994, pugliese, laureata in Studi Internazionali a Trento. Ha vissuto qualche mese in Germania, con cui è stato amore a prima vista, un po' come con i Pink Floyd e i Coldplay. Risiede attualmente in Svezia per seguire un master in Media & Communication Studies Non ama: sessisti, razzisti, omofobi, formaggio sulla pasta e cime di rapa. Difende la libertà di espressione, ma è consapevole che essa talvolta generi idee del cavolo.