Castelmezzano, Matera

Recensione alla silloge “Ad ali spiegate” di Teresa Rosito

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Letteratura e Cultura, Recenti, Zibaldone

È risaputo che i poeti hanno una capacità del tutto peculiare di osservare la realtà, di scoprire squarci di luce là dove chiunque è accecato dal buio, di modellare guizzi di memorie in forme sui generis e plasmare icone di presente con l’argilla singolare dei versi, senza tuttavia accantonare quello spirito critico, alimentato dalla bussola del raziocinio, che consente di tracciare con precisione nuclei di verità collettiva. È il caso che riguarda il microcosmo cantato da Teresa Rosito, nella sua prima raccolta poetica data alle stampe dal titolo “Ad ali spiegate”.

About Carla Maria Casula

REDATTRICE | Figlia della Sardegna, classe 1975. Giornalista pubblicista, si occupa di linguistica sarda con particolare attenzione nei confronti dei fenomeni lessicali, fonetici e morfologici. Scrittrice a tempo pieno, ha all'attivo tre sillogi poetiche in lingua italiana e numerosi riconoscimenti in concorsi di poesia regionali e nazionali. Studentessa di Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Cagliari, tra cerimonie di premiazione e presentazioni di libri spera di concludere quanto prima il suo percorso universitario. Sogno nel cassetto: un allevamento sterminato di gatti neri.

frankenstein

Scrittrici in incognito: Mary Shelley e il suo “Frankenstein”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il consiglio del Libraio, Letteratura e Cultura, Recenti

Mary Shelley è stata una delle tante scrittrici e biografe che pubblicarono le loro opere in forma anonima, attraverso uno pseudonimo o col nome del marito. Nata a Londra il 30 Agosto del 1797, è stata una fra le maggiori saggiste inglesi e, attraverso la pubblicazione del romanzo gotico “Frankenstein” si è affermata come autrice di successo, nonostante le critiche subite fin dalla rivelazione del suo nome pochi anni dopo la pubblicazione. Non ci soffermeremo tanto sulla biografia di questa straordinaria scrittrice quanto sul ruolo-chiave giocato dall’autrice durante la sua vita: dare voce alle donne, attraverso la pubblicazione di un’opera sconvolgente e innovativa.

About Erica Ceola

REDATTRICE | Classe 1994, veneta. Laureata in Relazioni Internazionali, frequenta la magistrale in Storia dei conflitti contemporanei presso l'Università di Bologna. Topo di biblioteca, appassionata di vini e film Anni '50, ha deciso di dare forma al suo fanatismo per la storia scrivendo per "La Voce del Gattopardo".

The-Stranger-750x400

“Lo straniero” di Albert Camus: l’indifferenza di un uomo verso il mondo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il consiglio del Libraio, Letteratura e Cultura, Recenti

«Oggi è morta mamma. O forse ieri, non so. Ho ricevuto un telegramma dall’ospizio: “Madre deceduta. Funerali domani. Distinti saluti”. Non significa niente, forse è stato ieri». Inizia in questo modo il romanzo “Lo Straniero” di Albert Camus, ove l’ideologia dell’autore tocca l’assurdo. L’esistenza umana e i legami non sono perseguibili, in uno dei testi più belli e significativi del Novecento.

About Diletta Solinas

REDATTRICE | Classe 1992, sarda. Adora la lettura, l'arte, i film, i viaggi, i programmi di Piero e Alberto Angela e guarda ancora con meraviglia il mare e la natura. Laureata in Lettere sulla via dell'antico, ora prosegue gli studi in Italianistica e per questo si sente un po' un ibrido.

1200px-Giorgio_caproni

Siamo tutti un po’ “Caproni”: i maturandi alle prese con le scelte “di nicchia” del MIUR

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Letteratura e Cultura, Recenti, Zibaldone

Tema scottante quello sull’autore Giorgio Caproni​, comparso nella tipologia A della prima prova dell’Esame di Stato. Tra sgomento, sguardi disperati e mandibole dislocate, in questi giorni anche molti già maturi si sarebbero trovati in difficoltà di fronte all’analisi testuale di “Versicoli quasi ecologici”, poesia tratta dalla raccolta “Res amissa” e pubblicata postuma nel 1991. Cerchiamo dunque di colmare alcune lacune e fornire qualche informazione basilare su chi fu e cosa scrisse questo poeta livornese. Tra sgomento, sguardi disperati e mandibole dislocate, in questi giorni anche molti “già maturi” si sarebbero trovati in difficoltà di fronte all’analisi testuale di Versicoli quasi ecologici, poesia tratta dalla raccolta Res amissa (dal latino, letteralmente Cosa perduta) e pubblicata postuma nel 1991.

About Beatrice Furini

REDATTRICE | Classe 1996, originaria di uno sperduto paesino della brumosa Pianura Padana, dove ha lasciato il cuore, frequenta ora la triennale di Filosofia presso l'Università degli Studi di Bologna. Irriducibile sognatrice, viaggia per scoprire e scoprirsi. Scrive per necessità e non smette mai di meravigliarsi.

Luigi-Pirandello-con-Lamberto-Picasso-e-Marta-Abba-1928.

L’arte del teatro nel teatro: va in scena il pirandellismo

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Letteratura e Cultura, Pathos, Recenti

«Per il suo coraggio e l’ingegnosa ripresentazione dell’arte drammatica e teatrale». Queste sono le parole iniziali di quello che sarà il discorso tenuto da Re Gustavo V il 10 Dicembre del 1934 a Stoccolma, al momento dell’assegnazione del Premio Nobel per la Letteratura a Luigi Pirandello. Quello che il drammaturgo ci offre, nei suoi romanzi così come nelle sue opere teatrali, non è solamente una lettura della realtà in chiave di totale impossibilità per l’uomo di essere l’artefice del suo destino ma anche la banale inquadratura della vita secondo modelli preesistenti che ci vengono imposti.

About Erica Ceola

REDATTRICE | Classe 1994, veneta. Laureata in Relazioni Internazionali, frequenta la magistrale in Storia dei conflitti contemporanei presso l'Università di Bologna. Topo di biblioteca, appassionata di vini e film Anni '50, ha deciso di dare forma al suo fanatismo per la storia scrivendo per "La Voce del Gattopardo".