no fascismo

Il Fascismo è tornato da anni, ma ce ne siamo accorti solo ora

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

La nostra storia inizia una mattina di Ottobre, quando allo Stadio Olimpico di Roma, sugli spalti della Curva Nord, vengono ritrovati adesivi che ritraggono un fotomontaggio di Anna Frank, la ragazza ebrea morta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen, con addosso la maglia dell’AS Roma. È subito sconcerto. È subito polemica nei confronti della tifoseria organizzata della SS Lazio che, ancora una volta, era stata squalificata per cori razzisti. Il Fascismo è tornato e la maggior parte di noi se n’è accorta solo ora, nonostante la nostra storia post-Seconda Guerra Mondiale sia costellata di stragi e assalti ad opera del terrorismo nero e rosso.

About Giulia Masciavè

REDATTRICE | Classe 1994, pugliese, laureata in Studi Internazionali a Trento. Ha vissuto qualche mese in Germania, con cui è stato amore a prima vista, un po' come con i Pink Floyd e i Coldplay. Risiede attualmente in Svezia per seguire un master in Media & Communication Studies Non ama: sessisti, razzisti, omofobi, formaggio sulla pasta e cime di rapa. Difende la libertà di espressione, ma è consapevole che essa talvolta generi idee del cavolo.

Anorectic girl and water

Insoddisfazione giovanile: alla ricerca di un futuro migliore

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

La disoccupazione giovanile in Italia interessa il 37% dei ragazzi, i quali risultano perfettamente consapevoli del mondo lavorativo in cui sono costretti ad affacciarsi. Numerose sono le storie di ragazzi che, nonostante abbiano studiato per lavorare in un determinato campo, si ritrovano a fare tutt’altro, o che hanno scelto la direzione da intraprendere, dopo la scuola secondaria superiore, esclusivamente pensando alle prospettive lavorative, trascurando le propensioni individuali. Inevitabilmente ciò comporta la nascita di un senso di inadeguatezza e insoddisfazione.

About Simona Ghezzi

REDATTRICE | Classe 1994, napoletana. Laureata alla triennale in Ingegneria Gestionale, prosegue gli studi nella sua città natale, ma viaggia da quand'era piccola e sogna di andare via. Non potrebbe vivere senza un libro sul comodino e nutre una grande passione per il cinema. Ama il confronto e le interessano particolarmente i temi sociali e l'attualità.

bullismo

Il bullo all’interno del mondo scolastico

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

Com’è facile immaginare, uno dei luoghi nei quali si presenta maggiormente il problema del bullismo è sicuramente il mondo della scuola. Questo fenomeno può essere imputato al fatto che la scuola, e in particolare l’aula scolastica, è il luogo nel quale i ragazzi passano la maggior parte del loro tempo insieme. Inoltre, a differenza del gruppo dei pari con i quali i giovani si trovano nel loro tempo libero, il gruppo classe è abitualmente molto eterogeneo. Proviamo insieme a scoprirne di più.

About Francesco Tamburini

COLLABORATORE | Classe 1984, laureato in Scienze dell'Educazione presso l'Università Cattolica di Brescia. E' appassionato di storia, di tematiche formative, di bullismo, dell'uso delle tecnologie in ambito educativo e del loro influsso sulle relazioni umane. Amante sportivo, è un gran milanista. Crede che si debba sempre fare della propria vita un piccolo capolavoro, svolgendo sempre il proprio dovere al meglio.

guerra_de_vietnam-estados-unidos-alfondo

L’aggettivo “giusto” e il sostantivo “guerra”: due realtà inconciliabili

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

Il tema della guerra giusta è sempre stato uno dei più scottanti, in quanto non si è mai vissuto un secolo totalmente scevro di conflitti. Del resto, sradicare una concezione così lungamente insita nel pensiero di generazioni e generazioni è un’impresa quasi – quasi – impossibile. Proviamo a scoprire insieme l’antichità di quest’opinione.

About Beatrice Furini

REDATTRICE | Classe 1996, originaria di uno sperduto paesino della brumosa Pianura Padana, dove ha lasciato il cuore, frequenta la triennale di Filosofia presso l’Università degli Studi di Bologna. Attualmente vive ad Utrecht. Irriducibile sognatrice, viaggia per scoprire e scoprirsi. Scrive per necessità e non smette mai di meravigliarsi.

grandville-metamorpheses-c1860-hand-col-print.-student-parrots-master-donkey-2-34461-p___

Buona “Buona Scuola” a tutti!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

È con immenso piacere che auguro a tutti voi, bacino di utenza primario del sistema scolastico, una Buona “Buona Scuola” in vista della riapertura di Settembre. Non è facile esprimere quanto avvilente sia constatare quale putrescente derelitto ci ostiniamo ancora, ed ipocritamente, a definire «scuola», ma con un po’ di sforzo, e anche un pizzico di fantasia si sa… basta un poco di zucchero e la pillola va giù.

About Sara Campisi

REDATTRICE | Siracusana, innamorata della sua terra, classe 1996. Frequenta la triennale di Filosofia presso l'Università degli Studi di Bologna. Visionaria, irrimediabilmente e perennemente distratta, lettrice camaleontica con uno spiccato interesse per la fisica. Ama i viaggi, la musica classica ed il mare.