Italia1750M

“De vulgari eloquentia” di Dante Alighieri: gli albori della nostra lingua

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Letteratura e Cultura, Recenti, Zibaldone

Dante Alighieri viene spesso identificato come il padre della lingua italiana. Sarebbe più opportuno affermare che egli sia stato l’unico autore ad essere riuscito a darle piena coscienza delle potenzialità stilistiche e artistiche di cui poteva disporre, in un periodo in cui essa era ancora in piena formazione e in via di sviluppo. I risultati di questo suo intento sono riscontrabili chiaramente sia all’interno della “Divina Commedia” sia, in maniera più tecnica ed evidente, nel “De vulgari eloquentia”.

About Marina Muggianu

COLLABORATRICE | Nata in Sardegna nel 1992, diciannove anni più tardi prende il mare e approda in Toscana. Da quel momento vive a Pisa, dove attualmente approfondisce la sua passione per la letteratura italiana. Adora le escursioni, i libri e la cancelleria.