Brasil, Brasília, DF. 07/05/2009. O presidente Luiz Inácio Lula da Silva em cerimônia de formatura de diplomatas do Instituto Rio Branco, em Brasília. - Crédito:BETO BARATA/AGÊNCIA ESTADO/AE/Código imagem:49826

Luiz Inácio Lula da Silva: tra la leggenda e il fango

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

La vita pubblica dell’ex Presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva è una serie di eventi senza precedenti. Per risaltare le azioni intrepide della sua visione di Governo, al “petista” sembrava prudente iniziare i suoi discorsi dichiarando che «mai prima nella storia di questo Paese» le cose erano stato condotte in quel modo. Tuttavia, al contempo, il Brasile non aveva mai avuto un Presidente condannato per il crimine più mediocre che dimora nelle viscere della politica: la corruzione.

A vida pública do ex-presidente brasileiro Luiz Inácio Lula da Silva é uma sucessão de eventos inéditos. Para ressaltar as diretrizes arrojadas de sua visão de governo, ao “petista” parecia prudente iniciar seus discursos declarando que «nunca antes na história desse País» as coisas haviam sido daquele jeito. Todavia, o Brasil também nunca havia tido um presidente condenado pelo crime mais medíocre que habita as entranhas da ação política: a corrupção.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE – Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista.

34510526230_d0d946b9eb_k

Il popolo quando fa comodo: un ritratto della fragile democrazia brasiliana

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

Scrivere riguardo alla realtà politica brasiliana è sempre doloroso. Ogni tentativo di realizzare un’analisi della congiuntura attuale del Governo, con le proiezioni per il futuro, nasce con l’inquietante possibilità di fallimento. L’indefinitezza è diventata patrimonio nazionale, un terreno su cui prevale la logica dell’assurdo. Nell’ingenua speranza del domani, vi è un colpo di scena ad ogni angolo. In questo spettacolo quantomai incoerente, quantomai brasiliano.

Escrever sobre a realidade política brasileira é sempre angustiante. Toda tentativa de realizar uma análise de conjuntura do panorama de Governo, com projeções para o futuro, nasce com uma assombrosa possibilidade de fracasso. A indefinição tornou-se patrimônio nacional, terreno em que prevalece a lógica do absurdo. Na esperança ingênua pelo amanhã, existe um plot twist em cada esquina. Nesse espetáculo, quanto mais incoerente, mais brasileiro.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE – Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista.

Rio de Janeiro - Mulheres fazem ato contra a cultura do estupro na igreja da Candelária, centro do Rio (Tomaz Silva/Agência Brasil)

Tra il discorso e l’azione: le vittime dell’estrema destra brasiliana

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

La proliferazione dei gruppi di estrema destra è un fenomeno mondiale. All’interno del classico binomio destra-sinistra, l’ultra-conservatorismo rinasce dalle viscere della società civile, lasciando l’ambiente politico in stato di allerta. E il Brasile, invece di rappresentare l’anomalia in un tale scenario, è parte integrante della regola generale.

A proliferação de grupos de extrema-direita é um fenômeno mundial. No interior do binômio clássico direita-esquerda, o ultraconservadorismo renasce das entranhas da sociedade civil, deixando o ambiente político em estado de alerta. E o Brasil, ao invés de constituir uma anomalia nesse cenário, inscreve-se na regra geral.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE – Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista.

Senador Romero Jucá (PMDB) e o presidente Michel Temer

Cronaca di una morte annunciata: tra il realismo magico e la politica brasiliana

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

La situazione politica brasiliana, negli ultimi mesi, appare come una costruzione ingegnosa di un insidioso scrittore con tendenze masochiste. Chissà, di un genio del male o di un Dio ingannatore che, nonostante la denuncia di Cartesio, tutt’ora si rivela. O forse, per rievocare un ottimismo sempre più raro nei vicoli della nostra realpolitik, si tratta di una narrazione frutto dell’opera di uno spirito unico della letteratura mondiale, come quello di Gabriel García Márquez. Il quale, con gli strumenti teorici del realismo magico, sarebbe una chiave unica o, quantomeno, una delle più confortanti per descrivere il nostro tormento.

A situação política brasileira, nos últimos meses, parece ser uma construção engenhosa de um ardiloso escritor com tendências masoquistas. Quiçá, de um gênio maligno ou de um Deus enganador, que apesar da delação de René Descartes, ainda agora se revela. Ou, para recorrermos a um otimismo cada vez mais raro nas vielas da nossa realpolitik, uma narrativa que é obra de um espírito único da literatura mundial, como aquele de Gabriel García Márquez. Que, com o instrumental teórico do realismo mágico, seria uma chave ímpar ou, ao menos, uma das mais reconfortantes, para descrever nosso tormento.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE – Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista.

15310267_10208185642180891_703419675_n

Chapecoense, sempre com nós!

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

Il dolore, quando coinvolge un’intera Nazione, sembra possedere la capacità unica di avvicinare le persone. Non si tratta solo di calcio, di novanta minuti. Si tratta di un Paese che, nella tragedia, ha riscoperto un briciolo di umanità.

A dor, quando nacional, parece possuir a capacidade única de aglomerar os indivíduos. Não é apenas futebol e não são apenas 90 minutos. É uma Nação que encontra, na tragédia, um resquício de humanidade.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE – Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista.