Legge-Elettorale-Elezioni-Politiche-2018

Elezioni politiche italiane 2018: chi votare?

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Politica ed Economia, Quorum, Recenti

Da qualche mese una certa domanda aleggia nell’aria. Durante un aperitivo, mangiando il dessert dopo una cena tra amici, o semplicemente quando cala il silenzio e si vuole trovare un nuovo argomento di discussione: «Maaa voi chi votate???» si chiedono tutti. Io stessa ponevo la questione per due ragioni. Da una parte, volevo sentirmi meno sola nell’incapacità di decidere e nella paura di chi possa essere votato dagli altri. Desideravo osservare il mio interlocutore e vedere la stessa, familiare confusione. D’altro canto, una speranza rimaneva: che dibattendo qualcuno mi offrisse una risposta sul piatto d’argento. Poi, d’un tratto, è arrivata l’illuminazione.

About Giada Negri

REDATTRICE | Classe 1994, lombarda. Laureata in politica economica eurasiatica ed energia al King's College London, è un'irrimediabile ottimista. Appassionata di geopolitica, ama conoscere nuove culture attraverso le storie della gente. Attualmente lavora a Bruxelles come Campaign Officer per lo European Civic Forum.

34168510-03ef-49c4-a2f6-52344f7e4ab2_large

Quella ineludibile ricerca di verità e giustizia per Giulio Regeni

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Giulio Regeni scomparve il 25 Gennaio 2016 al Cairo mentre si dirigeva verso un incontro con un amico. Per nove giorni non si ebbero notizie fino al 3 Febbraio, quando fu ritrovato il suo cadavere, martoriato da evidenti segni di tortura. Giulio era un ricercatore dell’Università di Cambridge: era in Egitto per condurre degli studi sui trend economici, sociali e storici del Paese. Ma soprattutto Giulio era una persona, un cittadino del mondo, uno dei tanti ricercatori italiani emigrati all’estero ma sempre memore delle sue radici. La sua morte non è un episodio: continuiamo ad impegnarci per la ricerca della verità e della giustizia.

About Giulia Masciavè

REDATTRICE | Classe 1994, pugliese, laureata in Studi Internazionali a Trento. Ha vissuto qualche mese in Germania, con cui è stato amore a prima vista, un po' come con i Pink Floyd e i Coldplay. Risiede attualmente in Svezia per seguire un master in Media & Communication Studies Non ama: sessisti, razzisti, omofobi, formaggio sulla pasta e cime di rapa. Difende la libertà di espressione, ma è consapevole che essa talvolta generi idee del cavolo.

404625

Terremoti: quando l’edilizia salva la vita

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Gaia, Recenti, Scienza e Salute

Sono tremila i terremoti che hanno provocato danni in Italia negli ultimi mille anni: uno su dieci di questi ha avuto effetti catastrofici. Il territorio della nostra penisola è indubbiamente esposto a rischio sismico e, secondo la Protezione Civile, i sismi più forti si concentrano nell’Italia Nord-Orientale, nell’Appennino, in Calabria e nella Sicilia Orientale. Le fratture che ogni terremoto provoca nei cuori dei singoli cittadini sono profonde, ma per far sì che vengano risanate bisogna combattere la volontà di voler dimenticare queste catastrofi e sperare che la consapevolezza dell’entità del fenomeno, a cui gli studiosi sono arrivati, porti a miglioramenti sempre maggiori.

About Simona Ghezzi

REDATTRICE | Classe 1994, napoletana. Laureata alla triennale in Ingegneria Gestionale, prosegue gli studi nella sua città natale, ma viaggia da quand'era piccola e sogna di andare via. Non potrebbe vivere senza un libro sul comodino e nutre una grande passione per il cinema. Ama il confronto e le interessano particolarmente i temi sociali e l'attualità.

Imagine

Imagine

Pubblicato il 2 commentiPubblicato in Agenda, Costume e Società, Recenti

Immaginate un mondo senza divisioni, senza livori, senza guerre. Chi di noi non l’ha mai fatto? Il superamento degli squilibri tra individui e il raggiungimento di una condizione idealmente ottimale, tanto per il singolo quanto per l’intera collettività, ha rappresentato – e rappresenta – l’obiettivo più elevato che qualsiasi civiltà possa mai prefissarsi. Il più nobile, ma anche il più difficile. Quell’inesauribile sete di noi esseri umani nel provare a teorizzare e ad applicare, con le correnti e i metodi più diversificati, quel “percepir comune” che ci lega indissolubilmente. Provare a tramutare l’intangibile in tangibile, l’illusione in realtà.

About Emanuele Grillo

DIRETTORE RESPONSABILE | Classe 1991, siciliano fino al midollo. Studente di Giurisprudenza con orientamento Internazionalistico-Comparatistico presso l'Università degli Studi "Link Campus University" di Roma, ha frequentato il Liceo Classico "Gorgia" di Lentini (SR). Appassionato di scrittura, ha vinto numerosi premi. Immerso nella musica sin da piccolo, suona il pianoforte e ha maturato una certa esperienza in ambito corale-polifonico. Ma non lasciatevi ingannare: è in grado di ascoltare (quasi) tutto, passando in un nanosecondo dalla "Messa di Requiem in Re minore K 626" di Wolfgang Amadeus Mozart a "Stairway To Heaven" firmata Led Zeppelin. Idealista, sognatore e pragmatico all'occorrenza, aspira a cambiare il mondo e a tirar fuori il meglio dalle persone; nel tempo libero, comunque, ritorna coi piedi per terra. Europeista ed antifascista convinto, progressista, crede nella giustizia sociale e nel rispetto degli ultimi. Ritiene che la legalità non sia mai un optional. Ama i viaggi, la lettura, la sua terra, il mare e i boschi. Di fede juventina da quando ha memoria, fotografo a fasi alterne, nutre un amore segreto per l'Oriente.