bancada_evanglica_parada_LGBT

O Brasil e o retorno velado à Idade Média

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

Teoricamente, nas repúblicas contemporâneas, “Deus não poderia ser eleito” nem as questões religiosas deveriam interferir nas coisas do Estado. Essa distinção não poderia ser mais simples: os problemas terrenos são responsabilidades estatais, os problemas supraterrenos são da alçada divina. Porém, um Estado laico, no Brasil, não passa de um conto de fadas.

In linea di principio, nelle repubbliche contemporanee “Dio non potrebbe essere eletto” e nemmeno le questioni religiose dovrebbero interferire con la cosa pubblica. Questa distinzione non potrebbe essere più semplice: i problemi terreni sono responsibilità dello Stato, quelli ultraterreni sono di competenza divina. Eppure, in uno Stato laico come il Brasile, tutto ciò non è altro che una fiaba.

About Douglas Fedel Zorzo

CORRISPONDENTE DALL'ESTERO | Brasiliano, nato a Toledo (Paraná) nel 1989. Discendente di immigrati italiani, è laureato in Filosofia ed è dottorando in Etica e Filosofia Politica presso l’UNIOESTE - Universidade Estadual do Oeste do Paraná. Dichiaratamente repubblicano, è interessato ai problemi della democrazia odierna. Avido lettore degli scrittori del Rinascimento fiorentino, nel tempo libero si trasforma in un cinefilo e banjoista. Attualmente vive a Milano.

onde-gravitazionali

Onde gravitazionali: “l'(ig)nota sinfonia dell’universo”

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Eureka, Recenti, Scienza e Salute

Lo scorso 11 Febbraio la scoperta, o per meglio dire, la prova scientifica dell’esistenza delle onde gravitazionali ha aggiunto un nuovo tassello al lungo e intricato cammino del sapere. La teoria delle onde gravitazionali è nata ben un secolo fa dall’ingegno di Albert Einstein, il quale sosteneva che la presenza della materia stessa curvasse lo spazio e il tempo: tale deformazione percepita nell’ambito spazio-temporale è, per l’appunto, la gravità. Raggiunto un così grande obiettivo, cui fanno seguito affascinanti ed ambiziose prospettive future, possiamo dire che l’universo è un po’ meno “ignoto”? E come siamo messi con i tasselli dell’intricato puzzle della “teoria del tutto”? La scoperta delle onde gravitazionali non fa altro che aprire le porte ad un nuovo mondo (figurato, s’intende).

About Roberta Ghiglietti

COLLABORATRICE | Viaggiatrice, sognatrice, amante della natura ed appassionata di tematiche "ambientali e non". E' nata nel 1990, nel cuore della nebbiosa pianura padana, in Provincia di Lodi. Laureata in Lingue Straniere e Politiche Europee ed Internazionali presso l'Università Cattolica di Milano, grazie al programma di doppia laurea con la Martin Luther Universität di Halle-Wittenberg ha maturato un'esperienza annuale di studio in Germania, che le ha permesso di svolgere un intenso ed appassionante stage di sei mesi nel Parco Nazionale della Foresta Bavarese, a stretto contatto con la natura.

A wreath of flowers floats in the water after Pope Francis threw it into the sea in memory of migrants who never arrived, during his visit to the island of Lampedusa, southern Italy, Monday July 8, 2013. Pope Francis has arrived on the tiny Sicilian island of Lampedusa to greet recently arrived migrants as yet another boatload came ashore carrying 162 Eritreans. Francis came to pray with survivors of the treacherous crossing from Africa and mourn those who have died trying. He flew Monday from Rome to Lampedusa's airport and was traveling by coast guard ship to the island's main port. (AP Photo/Gregorio Borgia)

L’indomabile transizione migratoria verso l’Europa

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Politica ed Economia, Quorum, Recenti

I fenomeni migratori non presentano situazioni da ignorare. Riguardano l’uomo e i suoi diritti. Risultano indomabili perché è complicato trovare soluzioni politiche che facciano stare meglio alcuni senza svegliare interessi altrui. L’immigrazione è uno di quei caldi argomenti che comprende molteplici portatori di interessi differenti. Le politiche sull’immigrazione devono risultare tempestive e supportate a tutto tondo per ottenere gli obiettivi prefissati: ciò comporta ulteriori sforzi e rischi di fallimento. Ma in gioco non ci sono soltanto alcuni miglioramenti incrementali sul benessere societario, ma vite umane e stabilità interna dei singoli Paesi ospitanti.

About Francesco Polo

COLLABORATORE | Coneglianese DOCG, classe 1992. La vita da Ragionier Fantozzi gli stava stretta, quindi sposta gli studi verso una laurea in Economia pura all'Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, con una tregua alla Warsaw School of Economics. Studia ora il MSc in Economia e Amministrazione Pubblica sempre alla Bocconi, con un gelido periodo all'Università Presidenziale di Mosca. Si interessa di tutto ciò che può essere studiato non solo a parole, ma che contenga almeno un dato statistico.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’inferno di Foča e la giustizia universale

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Foča è una città che si trova nell’ex Jugoslavia. Non è ricordata per le sue bellezze o perché si tratta del capoluogo dell’omonima Regione. Foča è nota perché teatro dell’ennesimo scempio consumatosi nel 1992 ai danni, direi, di quella che può ritenersi l’umanità intera.

About Chiara Vilardo

COLLABORATRICE | Classe 1990, originaria di Sommatino (CL), studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Catania. Le piace leggere, soprattutto quando si tratta dei romanzi di Ken Follett. Adora la musica che appartiene al cantautorato italiano e negli ultimi tempi si sta avvicinando con interesse al mondo del cinema.