Tzavella_street_Alexis_murder_spot

Atene e la violenza urbana: commemorazione della morte di Alexandros Grigoropoulos

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Little Italy, Recenti

Siamo ormai vicinissimi al Natale, il secondo che trascorrerò ad Atene e posso già fare delle comparazioni tra l’anno precedente ed il seguente. L’atmosfera, questa volta, è decisamente più positiva. Oltre alle numerose decorazioni, quasi impercettibili l’anno scorso, risalta subito agli occhi dei cittadini l’installazione di un gioioso ed imponente albero di Natale nella piazza centrale, Syntagma. Albero coronato da una gigantesca stella rossa. La sistemazione di un albero di Natale nella piazza principale di una Capitale potrà certamente non essere un evento così speciale in un altro paese ma lo è ad Atene, dove non vi si assisteva dall’Inverno 2008, quando quello di allora fu bruciato (il 20 Dicembre) a seguito degli scontri avvenuti nei giorni successivi all’uccisione di Alexandros Andréas Grigoropoulos, la sera del 6 Dicembre 2008.

About Karin Nardo

REDATTRICE | Classe 1987, con doppia cittadinanza italiana e slovacca. Ha lavorato per diverso tempo come analista in un'impresa multinazionale ad Atene dopo essersi laureata in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l'Università degli Studi di Trieste ed aver conseguito un Master in Advanced International Relations presso la Diplomatic Academy a Vienna, dove ha anche svolto dei tirocini presso diverse organizzazioni internazionali. Precedentemente Corrispondente estera dalla Grecia, da quando si è trasferita a Roma scrive su temi di geopolitica.

GIANLUCA BASILE 5238

Gianluca Basile: il ladro del fuoco da Ruvo di Puglia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Centrocampo, Recenti, Scienza e Salute

Questa non è soltanto la storia di un ragazzo di un paesino dell’agro barese: è la storia di un campione nazionale, di un focoso latino, venerato anche in Spagna. Gianluca Basile è molto di più. E’ colui che per primo ha accostato l’aggettivo “ignorante” all’ambito sportivo. E’ colui che, partendo da Ruvo di Puglia, ha rubato il fuoco agli dei del basket.

About Jacopo Gramegna

REDATTORE | Classe 1996, ex cestista ed ex Parlamentare Regionale dei Giovani in Puglia, diplomato al Liceo Classico. Attualmente è studente di Giurisprudenza d'Impresa presso l'Università degli Studi di Bari "Aldo Moro". Divoratore instancabile di film e studioso di tattica sportiva, nutre una passione viscerale per i racconti che gravitano attorno ai campi da gioco. Si diletta in uno storytelling che possa far convergere le sue numerose anime.

slide-311

L’eredità: viaggio per uno dei capolavori di Amélie Nothomb

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Il consiglio del Libraio, Letteratura e Cultura, Recenti

“Uccidere il padre”. Bel titolo. Breve, tre parole: predicato, articolo determinativo, sostantivo. Siamo di fronte ad una novantina di pagine, copertina rossa e blu con cappello a cilindro nero in primo piano. Sotto il cappello potrebbe esserci del sangue, potrebbe, visto che potrebbe essere un’illusione. Perché di illusioni si parla in questo romanzo breve o racconto lungo – chiamiamolo come ci pare – o meglio di magia: ma questo è solo l’argomento apparente. La magia serve da contesto, da cornice, da sipario, per la rappresentazione di uno dei copioni più noti di tutta la letteratura occidentale: la morte del padre per mano del figlio.

About Marina Capone

COLLABORATRICE | Napoletana di nascita, toscana d'adozione. Si diploma al Liceo Classico "Galileo Galilei" di Pisa per poi emigrare a Firenze dove conseguirà la Laurea in Psicologia: psicologa come formazione, letterata per scelta. Le piace definirsi un'umanista incompresa, data la sua proverbiale folle passione per la pagina scritta. E' ideatrice del sito "Humboldt Street Blog".

christine-de-pizan copertina

Christine de Pizan e la lotta alla misoginia

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Costume e Società, Recenti, Sabbie del Tempo

Durante il Medioevo, in una Francia colpita dalla Guerra dei Cent’anni, spiccò la figura di Christine de Pizan. Di origine italiana, fu la prima scrittrice donna in europa. Importanti furono le sue battaglie, atte a smantellare gli stereotipi sulle donne, oggi è ancora vista come una paladina dei pari diritti fra i due sessi, oltre che ad essere una madrina contro la misoginia. Una lotta combattuta sempre a testa alta, forte della sua vastissima cultura.

About Marco Pucciarelli

REDATTORE | Classe 1991, piemontese. Studente di Lettere Moderne presso l'Università degli Studi del Piemonte Orientale "Amedeo Avogadro" di Vercelli. Ha la passione per la storia, specie per quella romana.

coertina

Telejato: una piccola grande emittente

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in Human Rights, Politica ed Economia, Recenti

Pino Maniaci non ha mai usato tanti bei giri di parole per “dire quello che doveva dire”, ha sempre impiegato un linguaggio diretto e volutamente offensivo nei confronti dei malavitosi. Diciamo che ama condire la notizia di commenti, per schernirli e beffeggiarli. Ma non è questo che ha dato – e continua a dare – molto fastidio alle famiglie mafiose, quanto i danni arrecati da Telejato alle loro attività economiche, per mezzo di denunce e servizi. Una piccola grande realtà, che dal 1989 ad oggi si è sempre contraddistinta per le sue lotte: contro qualsiasi minaccia, contro qualsiasi impedimento. L’ultimo, la surreale vicenda delle frequenze interferenti con Malta. Terminata con un buon esito.

About Chiara Vilardo

COLLABORATRICE | Classe 1990, originaria di Sommatino (CL), studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Catania. Le piace leggere, soprattutto quando si tratta dei romanzi di Ken Follett. Adora la musica che appartiene al cantautorato italiano e negli ultimi tempi si sta avvicinando con interesse al mondo del cinema.